venerdì 11 luglio 2014

19 anni fa - 19 years ago

L'11 luglio 1995 a Srebrenica, una città nell'est della Bosnia Erzegovina, i soldati serbobosniaci guidati dal generale Ratko Mladić, definito il boia di Srebenica, hanno massacrato circa ottomila uomini e ragazzi bosniaci di religione musulmana. La città, che era stata dichiarata zona di sicurezza delle Nazioni Unite, fu conquistata l'11 luglio, nonostante la presenza di un contingente di caschi blu olandesi.

QUELLO DI SREBRENICA È IL PIÙ GRAVE MASSACRO AVVENUTO IN EUROPA DALLA SECONDA GUERRA MONDIALE, ED È CONSIDERATO DALLA GIUSTIZIA INTERNAZIONALE UN GENOCIDIO. LA TRAGEDIA AVVENNE NEL CORSO DELLA GUERRA IN BOSNIA ERZEGOVINA, COMINCIATA ALLA FINE DI MARZO DEL 1992.

In July 11th 1995 in Srebrenica, a town in eastern Bosnia and Herzegovina, the Bosnian Serbians soldiers led by General Ratko Mladic, called the hangman of Srebrenica, they have killed about eight thousand men and boys by Bosnian Muslim religion. The city, which had been declared a United Nations safe area, was captured on July 11th, despite the presence of a contingent of Dutch peacekeepers. 

THE MOST SERIOUS MASSACRE OF SREBRENICA OCCURRED IN EUROPE FROM THE SECOND WORLD WAR, AND IT IS CONSIDERED GENOCIDE BY THE INTERNATIONAL JUSTICE. The tragedy happened during the war in Bosnia and Herzegovina, began at the end of March 1992.

 


Inviato da iPhone